Crescita delle popolazioni. La popolazione del Messico è stata aumentata da 81,249,000 abitanti nel 1990, a 97,361,711 abitanti nel 2000, con un tasso di accrescimento anuale di 1.60% (INEGI, 2000). Questa crescita nella popolazione ha prodotto una veloce espansione urbana, avendo bisogno di un maggiore uso di acqua estrata dei bacini dei fiumi come fonti di acqua dolce per le città. I grandi fiumi del Messico stano essendo o sarano afettati in un futuro prossimo dovuto a che le acque sotterranee diminuiscono ogni giorno. Il veloce svilupo delle popolazioni urbane viene accompagnato di elevate quantità di acque di rifiuto, piene di materia organica, sostanze inquinanti e rifiuti.

Incremento nel uso di acqua per irrigazione. Nel Messico, qualsiasi fiume di misura media sta essendo utilizato per la irrigazione dei coltivi. Questa acqua e ritornata all'ambiente piena di rifiuti agricoli (insetticidi e fertilizzanti).

Distruzione del hàbitat. Essiste una distruzione a grande scala come il risultato dei metodi tradizionali di coltivo come il taglio e bruciarsi delle giungle, boschi e vegetazione della riva. Anche dannosa è la apertura di nuove terre per il bestiame. D'altra parte, la irrigazione di campi in zone molto inclinate, conduce a gravi problemi d'erosione ed il deposito del materiale corroso distrugge le zone usate una volta dalle lontre del fiume.

Cambi nel'utilizzazione della terra. L'uso della terra per l'estrazione del petrolio, il riempito delle paludi con lo stesso scopo e la distruzione delle mangrovie e le maremme per l'acquicoltura dei gamberetti, anche distruggono l'habitat delle lontre.

Inquinamento. L'inquinamento dei fiumi coi resti industriali, agricoli e comunali, minacciano la catena alimentaria della quale dipendono le lontre. Lo sviluppo industriale del Messico e vitale per il governo giacchè gli impieghi sono generati per la crescente popolazione; questo è anche una minaccia per l'habitat delle lontre di fiume dovuto alle grandi quantità d'acqua necessarie per l'industria della trasformazione (per esempio: pulizia dell'apparecchiatura elettronica per il calcolo). Lo sviluppo industriale ha un effetto grande nelle piccole zone urbane, convertendo i fiumui in drenaggi caricati di contaminazione.

Possesso della terra. Il possesso della terra è un problema che genera le difficoltà civili ed ecologiche, quando la gente da un'altra regione invade le zone ancora in buon stato di conservazione per usarle nella agricoltura. Praticando le tecniche di taglio e bruciatura loro devastano praticamente tutto per ottenere il maggiore beneficio nel menore tempo possibile per aumentare il rendimento. Quando la terra diviene sterile come il risultato di queste pratiche, è abbandonata lasciando in dietro terre erose e improduttive.

Metodi di pesca. Alcuni metodi di pesca stanno causano lo squilibrio degli ecosistemi completi. Alcuni di questi metodi sono: l'uso di veleno estatto dalle piante tossiche, piccole quantità di TNT (le quale sono proibite), l'uso della calce, e l'elettrocuzione dei pesci (con le diname).

La Capacità di pesca. La creazione di nuovi accampamenti di pesca ed il loro incremento nel potere di pesca, lungo la Penisola di Baja California farano molto difficile il ritorno delle lontre di mare al Messico. L'uso esteso di reti di pesca sul litorale del Pacifico sulla Penisola di Baja California ha provocato la presa delle lontre di mare (Gallo-Reynoso y Rathbun, 1997). Esiste la necessità urgente per stabilire le regolazioni sull'uso di queste reti intorno a zone specifiche dove le lontre marine sono state osservate di una maniera regolare. Soltanto c'è una Riserva della Biosfera col litorale sufficente per prottegere una piccola popolazione fattibile delle lontre di mare: La Riserva della Biosfera El Viscaino. Nonostante le regole devono essere bene applicate.

La cultura dell'aqcua. Esiste la necessità d'istituire "una nuova cultura dell'acqua", nella quale le diverse maniere d'usare l'acqua produscano il minimo effetto sull'ambiente dei fiumi.

Poca conoscenza. Esiste poca conoscenza sulla influenza che ha l'inquinamento. Per ora non ci sono studi sugli escrementi, nemmeno sui flussi d'acqua i cuali possano indicare la quantità degli agenti inquinanti nelle zone dove le lontre sono stabili ed in quelle in cui la popolazione sta diminuendo.

La cacia. Le lontre ancora sono cacciate per la loro pelliccia per aiutare nell'economia domestica nelle più povere zone. Inoltre, sono catturate per averle come le mascotte in alcune zone litoranee del Messico. Non essiste la cattura a grande scala, neanche il contrabbando di pelliccie. Nonostante, si sono trovate pelliccie in negozi d'artigianato e negozi per turisti (portafogli, giacconi e sacchetti fatti di pelliccia della lontra).

Foglio d'identificazione
Il logo Origen del logo